I blog personali dei collaboratori della nostra Community

  • Migrazione file server virtuale da Windows Server 2008 R2 a Windows Server 2019
    In questo post raccoglierò alcune note derivate da una recente migrazione di un file server virtuale Windows Server 2008 R2 a Windows Server 2019. Lo scenario di migrazione era il seguente: Vecchio file server: Nome SRVFS01 OS: Windows Server 2008 R2 Disco virtuale dedicato per i file condivisi Nuovo file server: Nome SRVFS02 OS: Windows Server 2019 Disco virtuale dedicato per i file condivisi Entrambi i server erano membri di Active Directory. Per quanto riguarda il deploy del nuovo file server SRVFS02 si è proceduto come segue: Creazione della ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 13-01-2020
  • DPM 1807 Errore ID 58 Spazio su disco insufficiente 0x80070070
    Talvolta può accadere che DPM durante il backup presenti l’errore ID 58 Spazio su disco insufficiente 0x80070070 e invii la seguente notifica: “lo spazio su disco utilizzato nel volume di replica supera la soglia del 90%” Nella KB3041345 System Center vNext Data Protection Manager error codes vi sono le informazioni riguardanti i vari codici di errore di DPM e per quanto riguarda l’errore con ID 58 viene riportato quanto segue: DPM is out of disk space for the replica. Make sure that there are no pending disk threshold alerts active for this data source, and then rerun the ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 10-01-2020
  • DPM 1807 e invio notifiche
    In uno scenario con DPM 1807 installato su Windows Server 2019 e installato seguendo la guida che avevo pubblicato nell’articolo Installazione di System Center Data Protection Manager 1807 ho riscontrato alcuni problemi nella configurazioni delle notifiche inviate tramite mail utilizzando un server Exchange. Tale problematica sembra fosse presente anche in DPM 2016 ed è dovuta al fatto che DPM necessita di autenticazione per inviare mail, come descritto nel post DPM 2016 – Anonymous / Open Relay for SMTP Notifications scritto da Jack Stromberg (dipendente Microsoft): “DPM 2016 is primarily geared towards using mail servers that require authentication (rightfully so, that’s ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 02-01-2020
  • Windows 10: rimozione del limite a 260 caratteri nel path dei file
    Come descritto in Naming Files, Paths, and Namespaces le API di Windows in generale prevedono il limite di 260 caratteri di lunghezza per il path: “In the Windows API (with some exceptions discussed in the following paragraphs), the maximum length for a path is MAX_PATH, which is defined as 260 characters. A local path is structured in the following order: drive letter, colon, backslash, name components separated by backslashes, and a terminating null character.” Esiste anche una versione delle API di Windows Unicode che consente una lunghezza totale del path di 32.767 caratteri: “The Windows API has many functions ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 17-12-2019
  • Collegare smartphone e PC in Windows 10 utilizzando l’app Il mio Telefono
    In Windows 10, versione 1809 (aggiornamento di ottobre 2018) è stata aggiornata l'app Il tuo Telefono. Tramite quest'app è possibile collegare il proprio telefono Android o iPhone al PC e leggere e rispondere agli SMS con facilità, visualizzare le foto recenti contenute nel telefono e gestire le notifiche del telefono direttamente dal PC. Le funzionalità offerte dall'app sono: Ricezione e gestione delle notifiche del telefono Android sul PC Lettura e risposta agli SMS dal PC Disponibilità immediata sul PC delle foto scattate con il telefono Per utilizzare l'app vi basterà digitare nella casella di ricerca sulla barra delle ... continua a leggere
    A cura di Nicola FerriniPubblicato il 09-12-2019
  • Stellar Repair for Exchange 9.1
    Grazie alla disponibilità di Stellar ho avuto modo di testare una versione NFR di Stellar Repair for Exchange 9.1 un software per recuperare file EDB di Exchange smontati e offline. Il software dopo aver eseguito la scansione del file EDB (Exchange Database) corrotto recupera tutti gli elementi della cassetta postale inclusi e-mail, allegati, contatti, calendari, note, attività, diari e cartelle pubbliche e private. Si noti che software come Stellar Repair for Exchange possono tornare estremante utili anche per recuperare dati da copie di file EDB, infatti potrebbe risultare più semplice estrarre dati in questo modo anziché un database di recovery ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 04-12-2019
  • Connettersi ad un computer remoto Windows 10 utilizzando l’app Assistenza rapida
    Assistenza rapida (in inglese Quick Assistant) è un'app presente in Windows 10 fin dalla versione Anniversary Update (1607). Tramite questa applicazione è possibile offrire e/o ottenere assistenza per risolvere i problemi del PC. Esistono diversi prodotti in commercio per poter fare la stessa cosa (cito i famosi Teamviewer, LogMeIn, Anydesk, Ammyy, ecc.) ma tutti richiedono l'installazione di un client. L'app Assistenza rapida è invece disponibile in maniera predefinita in Windows 10 ed è facilissima da utilizzare. Se volete ottenere o concedere assistenza, vi basterà digitare nel menù Avvio la parola assistenza e dopo l'avvio dell'apllicazione scegliere se consentire a qualcuno ... continua a leggere
    A cura di Nicola FerriniPubblicato il 29-11-2019
  • MCT (Microsoft Certified Trainer) Regional Lead
      Oggi mi è stato comunicato che dal 1 gennaio 2020, per i successivi due anni, sarò un Microsoft Certified Trainer (MCT) Lead per l’Italia. Si tratta di un traguardo molto ambito che mi vede, dopo 15 anni di esperienza da trainer MCT, finalmente coinvolto in prima persona nell’organizzazione di eventi per trainer MCT e nella possibilità di dare input e suggerimenti per migliorare il programma, in stretta collaborazione con Microsoft. I Microsoft MCT sono un gruppo esclusivo di esperti mondiali in formazione tecnica Microsoft e rappresentano la garanzia di ottenere sempre il massimo livello di esperienza e conoscenza durante ... continua a leggere
    A cura di Nicola FerriniPubblicato il 27-11-2019
  • Ri-Utilizzo di Certificati Rilasciati Da Let’s Encrypt
    In diverse occasioni, nella community ICTPOWER.it ci siamo occupati di Let’s Encrypt, questa breve guida ha lo scopo di evidenziare come dal client Win-Acme, almeno nella versione attuale (2.1.0), è possibile recuperare il certificato rilasciato dalla CA per un sito Web IIS ed utilizzarlo per altri servizi. Qui di seguito una serie di articoli che ne spiegano l’utilizzo in contesti differenti https://www.ictpower.it/guide/implementazione-di-lets-encrypt-in-ambiente-windows-server-2016.htm https://www.ictpower.it/guide/utilizzo-e-configurazione-di-lets-encrypt-in-ambiente-linuxapache.htm https://www.ictpower.it/guide/utilizzo-di-azure-dns-per-la-validazione-automatica-di-lets-encrypt.htm https://www.ictpower.it/guide/generazione-di-certificati-san-con-lets-encrypt-ed-utilizzo-in-microsoft-exchange.htm Let’s Encrypt rilascia un certificato pubblico, ne salva il formato .pfx e la relativa chiave in una cartella di appoggio in %ProgramData%win-acme dove all’interno sono disponibili anche ... continua a leggere
    A cura di Roberto MassaPubblicato il 22-11-2019
  • Group policy preferences e attività pianificate
    In questo post riporto alcune informazioni ricavate da test che ho eseguito durante la creazione di un’Attività pianifica da eseguire all’accesso dell’utente (log on). Una prima cautela è quella di impostare l’azione su Aggiorna e non su Sostitusci in quanto l’azione Sostituisci elimina e ricrea l’Attività pianificata e questo può comportare la mancata esecuzione. Una seconda cautela è quella di non selezionare l’opzione Comune “Rimuovi elemento quando non viene più applicato” in quanto imposta l’Azione su Sostituisci. A riguardo si veda si vedano le seguenti considerazioni riportate in Configure Common Options: “If the Remove this item when it ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 21-11-2019
  • Muxing dei file MKV
    Talvolta può capitare che alcuni file mkv se aperti con player diversi da VLC o su smart TV siano visualizzati, ma non sia possibile eseguire l’avanzamento veloce o saltare ad un punto preciso (seek). Per risolvere il problema è possibile ricostruire il contenitore MKV (muxing) ad esempio tramite il tool mkvmerge disponibile nel set di tools MKVToolNix. Per eseguire la ricostruzione del contenitore MKV tramite il tool a riga di comando mkvmerge è possibile utilizzare il seguente comando: mkvmerge -o FileDestinazione.mkv –clusters-in-meta-seek FileSorgente.mkv In alternativa è anche possibile utilizzare il tool grafico mkvtoolnix-gui.exe sempre disponibile nel set di tools MKVToolNix. ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 07-11-2019
  • VB.NET: invio SMS tramite il servizio SMS Aruba
    Aruba offre il servizio SMS Aruba disponibile in due versioni, uno per le attivazioni del servizio effettuate prima del 2016 e l’altro per le attivazioni successive a tale data. Le attivazioni del servizio effettuate prima del 2016 possono essere gestite con il portale disponibile al seguente http://admin.sms.aruba.it, mentre le attivazione successive al 2016 possono essere gestire con il portale disponibile al seguente https://adminsms.aruba.it. Entrambi i servizi possono utilizzare le api disponibili tramite l’url http://admin.sms.aruba.it/sms/send.php, ma per le attivazioni successive al 2016 è possibile accedere alle api anche tramite https. Per un esempio di codice è possibile utilizzare i seguenti link: ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 25-10-2019
  • Windows 10 e mancato caricamento della batteria sui notebook
    Su un paio di notebook mi è successo che sebbene fosse inserito l’alimentatore la batteria risultava non in carica e l’indicatore di carica diminuisse con l’utilizzo del computer. Per risolvere il problema è possibile tentare una calibrazione manuale della batteria, per farlo è possibile procedere nel seguente modo: Spegnere il notebook e rimuovere la batteria, quindi accendere il notebook con l’alimentatore inserito, se non fosse possibile rimuovere la batteria è possibile tentare la procedura senza alimentatore inserito. Aprire l’applet dei dispositivi (devmgmt.msc) e disinstallare i tutti i devices presenti nel nodo delle batterie che ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 08-10-2019
  • Windows 10 e metrica delle interfacce di rete e ordine di utilizzo dei server DNS
    In Windows 10 / Windows  Server, come nelle versioni precedenti del sistema operativo sia client che server, la metrica delle interfacce di rete può impattare sulla risoluzione DNS. Si consideri ad esempio di aver configurato e avviato una connessione VPN se la metrica dell’interfaccia di rete della connessione VPN non è minore della metrica delle altre interfacce di rete la risoluzione DNS verrà eseguita utilizzando le interfacce di rete a metrica minore. La spiegazione sta nel post “Adjusting the Network Protocol Bindings in Windows 10” che non è più disponibile, ma che avevo già citato nel mio post Server con ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 01-10-2019
  • Windows 10 aggiungere un collegamento alla barra delle applicazioni
    In Windows 10 è molto semplice aggiungere alla barra delle applicazioni (pin to taskbar) delle applicazioni installate (ovvero i link presenti in shell:AppsFolder) o che sono in esecuzione, ma può non essere immediato aggiungere dei collegamenti che avviano script o aprono specifiche cartelle. Per aggiungere alla barra delle applicazioni dei collegamenti di questo tipo è possibile utilizzare la seguente procedura. Passo 1: Per comodità creare il link allo script o alla cartella sul desktop, sebbene non sia strettamente necessario creare un collegamento ciò semplifica la procedura. Passo 2: Creare un link che apre quello creato precedentemente con ... continua a leggere
    A cura di Ermanno GolettoPubblicato il 01-10-2019